Altre indagini strumentali

Rx transito intestinale con marker radiopachi

Lo studio del tempo di transito intestinale con markers radiopachi viene eseguito somministrando al paziente 24 markers radiopachi ed eseguendo nei 5 giorni successivi 5 Rx dirette addome o secondo altri Autori 1 sola Rx diretta addome al 5° giorno (Corman). Nei soggetti normali l’80% dei markers viene eliminato al 5° giorno e il 100% al 7° giorno.

Elettromiografia

Attraverso degli elettrodi ad ago, posizionati nello sfintere esterno, si possono registrare potenziali elettrici, difetti di conduzione e denervazioni sfinteriali. L’EMG dello sfintere anale esterno e del muscolo puborettale consentono di documentare il deficit dell’inibizione dell’attività elettrica o aumento paradosso della stessa durante lo sforzo defecatorio nei casi di dissinergia del pavimento pelvico secondo alcuni Autori con maggiore accuratezza diagnostica rispetto alla defecografia.

La Colonscopia Virtuale

Una tecnica radiologica poco invasiva che permette di visualizzare l’intero colon tramite l’esecuzione di una TAC dell’addome, dopo insufflazione di aria nell’intestino.
Le immagini ottenute vengono successivamente elaborate da un software dedicato che consente la ricostruzione del colon in 2-3 dimensioni con la possibilità da parte del medico Radiologo di studiarlo, navigando virtualmente al suo interno. Allo stato attuale la metodica può essere considerata in alternativa al clisma opaco a doppio contrasto, per pazienti con colonscopia incompleta, con tumore colico occlusivo, per pazienti anziani e per soggetti in cui le condizioni cliniche non permettano l’esecuzione di una procedura semi-invasiva come la Colonscopia convenzionale.

Clinica Valle Giulia

Lunedì- Venerdi9:00 - 19:00

Policlinico Universitario Roma “Tor Vergata”

Giovedi8:45 - 12:00

  +39 - 06.32479511/515 oppure 06.324791

Richiedi un appuntamento

Programma ora il tuo appuntamento con un specialista usando uno dei metodi di contatto presenti sulla pagina Contatti.

RICHIEDI APPUNTAMENTO